E’ tempo di PERDONO

 

buon_natale

Siamo arrivati al mese di dicembre e un altro anno è passato. E’ tempo di bilanci, di considerazioni e di strategia per gli anni a venire.
 
Nel 2016 abbiamo parlato di metodologie innovative di coaching come lo shadow e il brief; dell’importanza del silenzio; del potere della risata, di focalizzarsi sulla soluzione anziché sul problema.
Tematiche che riguardano la dimensione comportamentale, fondamentale per le relazioni e per la perfomance delle persone.

Abbiamo sperimentato sul campo presso e con alcuni nostri clienti il potere di quello che abbiamo evidenziato nelle newsletter. Di questo potere ne abbiamo fatto dei corsi specializzati da diffondere anche ad altri professionisti; il ritorno dei partecipanti è stato di grande soddisfazione.
Vuol dire che siamo sulla strada giusta!
 
Il 2016 è stato soddisfacente in linea con i risultati attesi.
 
Ora è tempo di guardare oltre andare avanti.
Per farlo parto da un post pubblicato qualche giorno fa in cui scrissi:  
 
Un giorno una collega mi disse
Prima o poi tutti ci deludono
Io rimasi stupita e delusa da questa frase
Oggi devo ricredermi
Ma aggiungo ciò che è importante è andare oltre ed imparare dalla delusione

Andare oltre sempre oltre.
 
Ciò che intendo sottolineare è l’importanza del PERDONO.
Quante volte in azienda in famiglia accade che qualcuno ci tradisce, ci delude, ci ferisce. E che ripercussione ha su noi stessi e sulla relazione con l’altro? Che ripercussione ha nel nostro lavoro sul clima sulla qualità del lavoro che ahimè devo portare avanti proprio con colui/colei che ci ha fatto del male.
 
Per essere performanti per rimanere in balance per evolverci per andare avanti con una energia alta per rimanere motivati occorre perdonare.
E non c’è altra via di uscita.
 
Proprio questa mattina ho ricevuto una telefonata da un cliente manager di un’azienda che mi  ha raccontato di una delusione avuta dal collega con il quale gestisce una filiale italiana di un’azienda internazionale. Lui e l’altro manager sono i top manager dell’azienda italiana.

E’ mia intenzione lasciare aperto questo spunto di riflessione con questa considerazione non mia ma che ritengo molto profonda e vera.

E colgo l’occasione per augurarvi un sereno Natale e che si possa avverare ogni vostro desiderio.
 
Con stima e affetto,
Claudia Crescenzi

Share Button

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>