Recensioni su “Segui il Flusso”

Recensione di Roseta

…ieri sera ho terminato di leggere Segui il Flusso:  semplicemente meraviglioso!!!!!!! All’inizio mi sembrava il solito manuale un po’ asettico, ma poi pagina dopo pagina, è diventato sempre più coinvolgente ed è entrato nel profondo della mia anima. Aver terminato il tutto con una frase tratta dal “Piccolo Principe” (il mio libro preferito  – in assoluto), mi ha sconvolto (in maniera positiva, naturalmente).
Devo assolutamente farlo leggere a mia sorella …..

Recensione di Davide Tambone

Al momento credo sia l’unico libro in Italia ad approfondire il tema dello stato di “flow” non solo in ambito sportivo, ma anche manageriale e personale. L’ho apprezzato perchè partendo dalle sue esperienze, Claudia ci conduce in questa affascinante esplorazione, chiaramente avvolta nel suo personale “stato di grazia”, raccontandoci con semplicità e completezza, i segreti per manifestarlo in ogni occasione della nostra vita, per raccogliere i meravigliosi frutti della nostra innata grandezza.

Recensione di Paolo Pirozzi

Segui il flusso è molto fluido, rimane pratico, indirizza alla concretezza, fa percepire un vissuto sensibile e sempre vigile….

Recensione di Marina Fabiano di www.coachmag.it

Le prime parole che vengono in mente leggendo Segui il Flusso sono: energia, movimento, coraggio.

Un libro per manager, e non solo. Un libro dedicato a persone che hanno cura del sè, interessate allo sviluppo delle proprie caratteristiche peculiari attraverso la conoscenza delle proprie fonti energetiche. Che sembra una questione esoterica, ma se ci si pensa bene è più semplice di com’è descritto. Occorre conoscersi a fondo per capire quali sono le aree potenziali disponibili, e di conseguenza scegliere quali e come potrebbero evolvere portando benefici (relazionali, comportamentali, strutturali, o tutto ciò che ognuno identifica nel vantaggio evidenziato).

Il libro di Claudia Crescenzi, con le sue immagini metaforiche, contribuisce all’auto comprensione. Non basta scorrerlo o leggerlo di fretta, però. Non lo si legge di corsa tra una mail e un documento di lavoro. Per ottenerne appieno i benefici influssi, occorre prendersi del tempo e leggerlo con attenzione, immergendosi nelle parole e nelle immagini che queste evocano, fermandosi a riflettere quando un pensiero diventa pungente, prendendo appunti se una frase provoca un desiderio di azione. Diventa un libro interattivo, tra la coach che attraverso il testo provoca dei sommovimenti celebrali ed emotivi, e se stessi, nel momento in cui accettiamo il dialogo interno. Se si sta attenti ad ascoltarsi, ciò avviene fin dalle prime pagine, potenti come una domanda deflagrante.

La lettura cosciente di Segui il Flusso potrebbe portare a risultati sorprendenti, dalla gestione della propria vita in modo senziente, alla ricerca di ciò che desideriamo veramente, alla scelta di seguire il flusso dei nostri desideri, al benessere. Senza automatismi, ovviamente, ma con accurata dedizione allo scopo che perseguiamo.

Perché possiamo, se vogliamo.

Non che finora non si sia fatto molto per noi, per vivere e lavorare bene, ma si potrebbe fare di più e meglio, o con minor fatica. L’altro lato utile di tutte queste riflessioni indotte risiede nella scoperta di poter eliminare le scorie interne, individuando prima di tutto ciò che frena ed appesantisce, quindi scovando cosa cancellare, e come.

Quanti vantaggi, in questo libro. Si acquisisce consapevolezza, si aggiunge, si toglie, si impara. A patto di affrontarlo come un compagno di riflessioni, come un coach disponibile all’occorrenza.

Ma che c’entra l’energia? La si può pilotare? Come la si riconosce? Come entra in relazione con la gestione del tempo? C’entra… C’entra… Cominciate a leggere e scoprirete come tempo ed energia siano strettamente correlati, complementari e orientabili alle proprie scelte. E non finisce qui. Segui il Flusso tocca temi collaterali ma influenti come il benessere fisico, l’importanza del riposo e del respiro, e del tempo per sé.

Un paio di capitoli affrontano il tema spinoso delle emozioni, quelle che producono energia e quelle che la distruggono, dando interessanti suggerimenti su come accogliere e gestire la parte meno razionale del nostro sentire. Si parla anche di conflitti e di come disarmarli.

Non è un manuale per imparare a fare qualcosa, questo libro di Claudia. E’ una condivisione di testimonianze e di esperienze che inducono a riflettere sulle infinite potenzialità dell’essere umano. Partendo da noi stessi, ovviamente.