Tag: libri

mercoledì 9 aprile 2014

L’abbondanza

Che cosa significa abbondanza?
“È l’elemento principale per produrre ricchezza, benessere, eros, intelligenza e creatività”. In questa breve intervista, Igor Sibaldi, studioso di teologia e storia delle religioni, parla del suo libro “L’abbondanza” definendone bene il concetto (“…è avere tantissimo universo”), in dicotomia palese con quello della ricchezza (“ricchezza da noi è collegato con essere integrati, con avere una posizione di potere, avere un sacco di soldi …”). Come produrre abbondanza, come rivoluzionare la propria vita partendo da un pensiero diverso anche sul lavoro rispetto al fare qualcosa di creativo che piace e appartiene, sono le tracce che Sibaldi ci lascia in questo video… buona visione!

Share Button
mercoledì 2 aprile 2014

Il cervello anarchico

 

il-cervello-anarchico-libro-70879Abbiamo già avuto modo di parlare della capacità delle nostra mente di influire sulla nostra vita (vedi Chi attiva la malattia). Ho appena terminato di leggere Il Cevello Anarchico di Enzo Soresi, oncologo, anatomopatologo e tisiologo. Dopo oltre 30 anni di ricerca il Prof. Soresi sostiene che la forza di volontà o la paura verso qualcosa hanno un potenziale enorme nel decidere le conseguenze delle nostre vite. Fino a che punto? La nostra mente è così forte da guidare l’intero corpo verso l’auto-guarigione o l’auto-malattia. Questo spiegherebbe da una parte tutte le guarigioni “miracolose” che la scienza e la medicina non possono spiegare e dall’altra quelle che vengono definite le malattie psicosomatiche. Soresi c’è arrivato dopo aver visto gente ammalarsi o guarire con la sola forza del pensiero e nel libro riporta numerosi esempi. Il Prof. Soresi spiega, in maniera chiara e accessibile, concetti scientifici e medici anche per i non addetti ai lavori. La tesi di fondo è che il cervello umano ha il potere di attivare (o disattivare) i meccanismi che il corpo umano – in quanto macchina perfetta – ha a disposizione per rigenerarsi e auto-guarirsi. Se la mente è serena, il corpo sta bene. Se la mente è stressata, il corpo si ammala. Buona lettura!

Share Button
mercoledì 23 ottobre 2013

Segui il Flusso a Roma

 

copertinelibro

“Segui il Flusso” è il libro di Claudia Crescenzi che verrà presentato ai lettori il 24 Ottobre prossimo, ore 18.00, alla Libreria Arion – Palazzo delle Esposizioni Via Milano, 15/17 a Roma. E’ l’occasione per farsi spiegare direttamente dall’autrice come sviluppare energia e consapevolezza. Ognuno di noi ha forza vitale ed energia da sviluppare e gestire per ottenere il massimo di ciò che desidera. Diventare consapevoli di sé, del proprio potenziale, e avere ben chiari gli obiettivi per far in modo che accada ciò che noi vogliamo. “Insegui il tuo flusso e abbi il coraggio di riprenderti la capacità di scelta. Nessuno te la può togliere” scrive l’autrice del libro Segui il flusso: un punto di vista applicabile, nella vita professionale e nella vita personale, per diventare registi del nostro percorso.

Scarica un estratto del libro.
Share Button
mercoledì 7 novembre 2012

Potenzia la tua energia*

Per essere efficienti occorre essere efficaci e per essere efficaci occorre fermarsi, darsi del tempo e dello spazio. ” (Segui il flusso – Claudia Crescenzi pag.100, Este edizioni)

L’energia può essere definita come azione efficace, capacità di compiere un’azione. È ciò che ci fa vivere, muovere, agire. La gestione della nostra energia esercita una forte influenza sulle persone che ci circondano e sull’ambiente nel quale siamo immersi.

Ognuno di noi ha la totale responsabilità della gestione della propria energia vitale e tramite alcuni fattori chiave, siamo in grado di indirizzarla e gestirla.

Il primo fattore è il tempo: sapere gestire i propri impegni in base al tempo a disposizione ci consente di non andare in deficit di energia. Occorre imparare a gestire il proprio tempo e a valutare le priorità, è il primo passo verso il benessere.

Un altro fattore decisivo è la gestione del nostro spazio: trovarsi uno spazio per tutte quelle attività che ci elevano e ci ricaricano energeticamente. Possiamo determinare la nostra energia amministrando bene il nostro corpo, concedendo ad esso le necessarie attenzioni.

Ascoltare i propri sensi è un altro fattore che concorre alla gestione/arricchimento della nostra energia vitale. In questo modo possiamo essere maggiormente ricettivi e accedere alle nostre intuizioni. Le emozioni sono energia in movimento e si muovono dentro di noi molto più veloci dei nostri pensieri. 

Se impariamo a gestire la nostra energia vitale, la stessa energia diventa la materia prima per la costruzione della nostra felicità.

*Tratto da “Segui il flusso” di Claudia Crescenzi

Share Button
giovedì 18 ottobre 2012

Il potere degli introversi

In una cultura in cui essere socievole ed estroverso è apprezzato sopra ogni cosa, può essere difficile, anche vergognoso,  essere un introverso. Ma, come sostiene Susan Cain in questo discorso appassionato, l’essere introversi può portare straordinari talenti e abilità.

Share Button
lunedì 11 aprile 2011

Chi ha spostato il mio formaggio?

Come vivere ed affrontare il cambiamento nel vostro lavoro e nella vostra vita, in una bella presentazione tratta da “Chi ha spostato il mio formaggio?” il best seller di Spencer Johnson.

Il formaggio è una metafora di ciò che vogliamo avere nella vita: un lavoro, una relazione, più soldi, una casa più grande, ecc.

Ognuno di noi ha una sua idea di ciò che sia “formaggio” e lo persegue con tenacia perché crede che averlo possa renderlo felice.

Spesso però ci attacchiamo ad esso. E se lo perdiamo, o ci è portato via, ciò rappresenta per noi un trauma.

Ecco 10 piccoli consigli tratti dalla presentazione:

1. Se non si cambia, si può rischiare di sparire.

2. Quando riesci ad andare oltre la paura, ti senti libero.

3. La paura che si costruisce nella nostra mente è peggiore della situazione che esiste realmente.

4. Quando si cambia ciò che in cui si crede, si cambia quello che si fa.

5. Il formaggio di ieri non tornerà. E’ tempo di cercare nuovi formaggi.

6. Muoversi in una direzione nuova aiuta a trovare nuovo formaggio.

7. Quanto più rapidamente si lascia andare il formaggio vecchio, più presto si trova il nuovo formaggio.

8. Siate pronti a cambiare in fretta, ancora e ancora.

9. Quando vedi che si possono trovare e godere nuovi formaggi, cambia rotta.

10. I piccoli cambiamenti aiutano ad adattarsi meglio ai cambiamenti più grandi che sono a venire.

In sintesi:
Godetevi il cambiamento. C’è sempre nuovo formaggio là fuori.

Share Button