Tag: life coaching

lunedì 10 novembre 2014

Cose che so fare e non so fare

Esistono le cose che io so fare e le cose che non so fare. Non quelle facili o difficili.
Quando ho ascoltato il breve filmato di Julio Velasco (lo trovate qui sotto), mi sono resa conto che tutto dipende davvero da dove e da come si guarda alle cose. Volendo apportare modifiche ai miei soliti allenamenti in piscina, sono da poco tornata ad un’antica passione: la corsa.
Ora. Quando correvo (in un anno che non cito per pudore), gli allenamenti si facevano con il professore di ginnastica sulla pista rossa delle Terme di Caracalla e tutto era, in fondo, semplice: il coach diceva “corri!” e io correvo. E vincevo. E il divertimento era tutto in questo.
Oggi, per quanto volontà possa mettere, se mi dicessi “Bè…corri no?!” credo che come minimo mi farei solo del male.
I miei primi allenamenti sono stati lunghe camminate. Variazioni di ritmi e terreni, ma solo camminate. Mentre mi riabituavo a sentire il corpo diversamente dal solito, la mente ha cominciato a metter su le trappole.
Camminare è facile, mi dicevo.
In fin dei conti, basta che aumenti il passo…fai le salite modificando il ritmo…arrivi a fare più km in meno tempo, e il gioco è fatto. Perché cara mia (ciliegina finale), non hai più l’età per correre…è troppo difficile!
Ecco. Appunto.
La mina vagante del depotenziamento mentale aveva colpito.
Così ho continuato a camminare ancora per un po’, modificando qui e lì qualcosa.
Eppure…ma è davvero così difficile correre per la me di oggi, mi son chiesta?
In aiuto sono arrivate proprio le parole di Velasco: non esistono cose facili o cose difficili. Esistono persone che sanno fare quelle cose ed altre che non sanno farle ma possono imparare. E io…che non so più come si corre…posso imparare di nuovo a farlo!
Dove volge il vostro sguardo: sulle difficoltà relative o su quanto potete imparare ciò che non sapete fare?

Giada Ales
Personal&Life Coach

Share Button
giovedì 17 aprile 2014

La nostra più grande paura

Questo video è tratto dal film “Coach Carter” dove si cita una poesia di Marianne Williamson.
La trovate anche nella nostra pagina di Piccole Gemme. Buona Visione!

Share Button
giovedì 4 ottobre 2012

Il dolore è uno stato, la sofferenza una scelta

Non siamo abituati a “stare bene”, temiamo che il nostro benessere sia minacciato e viviamo spesso con timore anche i momenti piacevoli, per paura che finiscano.
È perchè non abbiamo compreso e sviluppato appieno la nostra capacità di adattamento (virtuosa) di fronte a situazioni che percepiamo come negative.


La capacità adattiva ha una duplice funzione: da una parte ci rende flessibili e duttili davanti a ciò che accade (virtuosa), dall’ altra ci si può ritorcere contro quando diventa un modo per bloccare la nostra vitalità e impone un limite alla nostra energia (viziosa).
Come utilizzare la capacità adattiva virtuosa per perseguire il nostro star bene? Dipende da una nostra scelta: le azioni del nostro cambiamentosaranno proporzionali a ciò che riteniamo sia per noi un piacere e alla voglia di raggiungerlo.


Tenendo in considerazione il nostro livello di sopportazione, rafforzato dai nostri modelli educativi, sociali e comportamentali, impegniamo molta più energia (ovvero ci sforziamo) per gestire un momento in cui “subiamo” rispetto a un momento in cui siamo felici. Quando facciamo una cosa che ci piace agiamo con facilità, mentre facciamo molta fatica quando facciamo delle cose solo perchè dobbiamo.


Gli eventi accadono…ciò che possiamo cambiare è come affrontarli in modo che la nostra vitalità ci fornisca la giusta energia che ci serve…il dolore è uno stato, la sofferenza una scelta.

Share Button
lunedì 1 ottobre 2012

Corso di professional coach in partenza

Sono aperte le iscrizioni per le due prossime edizioni del corso European Professional Coach Training programmate a Milano e Roma.
Cliccando qui potete visualizzare il programma del corso.
Ecco le date:
Milano: Ottobre 2012 – Febbraio 2013
1 modulo 11/12 Ottobre
2 modulo 8/9 Novembre
3 modulo 29/30 Novembre
4 modulo 10/11 Gennaio 2013
5 modulo con esame 30 gennaio/1 febbraio 2013
Roma: Settembre 2012 – Gennaio 2013
1 modulo 18/19 Ottobre
2 modulo 22/23 Novembre
3 modulo 13/14 Dicembre
4 modulo 17/18 Gennaio 2013 
5 modulo con esame 7/8 Febbraio 2013.

Il corso avrà un numero minimo di partecipanti di 8 persone e non eccederà 12 partecipanti.
Per iscriversi basta inviare una mail alla quale risponderemo inviando la scheda di iscrizione e le modalità di pagamento.
Per ogni ulteriore informazione al riguardo guarda la pagina dedicata del sito.
Share Button
giovedì 5 luglio 2012

Intervista su "Segui il flusso"


 

Share Button
giovedì 28 giugno 2012

Agire anzichè Reagire

Dove ci porta oggi il flusso della vita?
Cosa stiamo vivendo? Cosa stiamo affrontando?
Quali sono le nostre riflessioni? Quali sono le nostre emozioni?

Tante domande a volte non semplici; domande che però ci servono a comprendere il punto in cui siamo, a prendere consapevolezza di cosa ci serve qui e ora in questo momento per andare verso la nostra direzione, per guidare la nostra macchina, per inseguire i nostri obiettivi.

Occorre essere allenati a fermarsi, ad ascoltarsi, ad ascoltare il nostro ambiente e le persone intorno a noi. A riflettere e decidere dove indirizzare la nostra vita professionale e personale.
Inseguire ciò che vogliamo.

Periodo difficile? Crisi economica? Il peso dello stress da lavoro è insopportabile?
Non abbiamo più certezze? Lavoriamo con persone a noi sgradite?
Cosa possiamo fare a fronte di tutto ciò visto che la situazione non cambia?

Occorre allenarci ad indirizzare i nostri pensieri, ad utilizzare le nostre risorse che fino ad ora non abbiamo abbastanza utilizzato. Ciò che facciamo evidentemente non è abbastanza efficace se queste cose ci pesano.

E allora cosa fare? Cosa possiamo fare per gestire meglio lo stress del lavoro visto che non cambia? Cosa possiamo fare visto che dobbiamo lavorare con quelle persone che vorremmo che sparissero davanti a noi?
Subire la situazione o scegliere di cambiare rotta o atteggiamento.

Come fare? Con il coaching; un allenamento che mi permette di allenare alcune attitudini che ho dentro di me ma che non ho abbastanza allenate.

Ma perché? A che pro? Per gestire la situazione e stare bene nella situazione in cui sino ad oggi non stiamo stati molto bene. Per essere efficaci e sentirci efficaci indipendentemente dalla situazione in cui siamo e dalle persone che ci circondano.

Per Agire anziché Reagire.

Ecco perché il coaching.

Share Button
mercoledì 28 settembre 2011

Be Inspired

Una raccolta di stimolanti citazioni possibili fonti di ispirazione e di riflessione.

Share Button
giovedì 22 settembre 2011

10 lezioni da Steve Jobs

10 stimolanti consigli tratti dalla vita professionale di Steve Jobs.

Eccoli in sintesi:

1. Segui il tuo cuore
2. Prova a lasciare un segno nell’universo
3. Pensa in modo diverso
4. Vendi sogni, non prodotti
5. Fai le cose per te stesso
6. Impara a dire no
7. Rendi semplici le cose
8. Ricerca l’eccelenza
9. Rompi le regole
10. Hai una sola vita: vivila intensamente.

iMentor Steve Jobs

View more presentations from Coach Bay
Share Button
lunedì 25 luglio 2011

La vita è un viaggio

La vita è troppo breve per non fare qualcosa di veramente importante.” Hugh MacLeod

Una bella e stimolante presentazione di life coaching sul senso e la direzione della propria vita.

Tre domande su cui riflettere durante la pausa estiva:

1. Che cosa mi piace realmente fare?

2. Chi voglio avere intorno?

3. Come posso fare la differenza?

Trovare le risposte può essere un buon punto di partenza per rendere la tua vita il miglior viaggio possibile per te.

Buone ferie a tutti. Ci vediamo a settembre.

Share Button